10% de réduction avec le code ELEGANCE10
Livraison gratuite en France métropolitaine.
L'élégance maintenant. Payer plus tard avec Klarna.

Une question ? contactez-nous : afroelegance.france@gmail.com

Cos'è il tessuto batik?

Cos'è il tessuto batik?

Il tessuto Batik è una scelta popolare per realizzare trapunte, tappezzerie, sciarpe, vestiti e altro perché è versatile e facile da lavorare. Ma da dove viene il batik e come viene realizzato? Continua a leggere per scoprire tutto su questo popolare tessuto.

Riepilogo

  1. Origini del batik
  2. Cos'è un Batico?
  3. Come è fatto il batik?
  4. Tipi di tessuti batik
  5. Tessuto Batik fuori dall'Indonesia
  6. Come riconoscere un vero batik?

Conclusione

Origini del batik

Le origini del tessuto batik possono essere fatte risalire a Giava, in Indonesia, situata nel sud-est asiatico. I primi usi del tessuto si trovano anche a Singapore. Nigeria, India, Sri Lanka e Malesia. Il tessuto rimane parte integrante della cultura indonesiana ed è ampiamente utilizzato nelle celebrazioni e nei rituali. La produzione è piuttosto complessa, ma il processo di tintura consente di creare molti modelli diversi, motivo per cui è ancora oggi molto richiesto. Il batik è considerato una parte essenziale della storia indonesiana, tanto che nell'ottobre 2009 l'UNESCO lo ha dichiarato capolavoro del patrimonio orale e immateriale.

Cos'è un Batico?

tessuto batik

Il batik è un tessuto tinto che viene spesso utilizzato per creare lunghi sari e altri indumenti tradizionali. A causa della complessità del design, è più difficile da produrre rispetto ad altri tessuti. In termini di costruzione, la maggior parte dei batik sono realizzati al 100% in cotone o al 100% in rayon. Il batik è un tessuto delicato e deve quindi essere lavato con cura, con ciclo delicato o a mano. Il batik non è adatto per l'asciugatura a tamburo e deve essere asciugato all'aria per evitare danni.

Clicca per scoprire tutto sulla storia di ti s su cera .

Come è fatto il batik?

Il metodo per realizzare il batik è chiamato tintura resistente alla cera. L'artista del tessuto utilizza la cera liquida in uno strumento chiamato tjanting, che ha un beccuccio per disegnare i disegni sul tessuto. I disegni possono anche essere stampati utilizzando uno strumento di rame. Una volta completato il disegno, il tessuto può essere tinto e, una volta fissato il colore, si rimuove la cera utilizzando acqua bollente. Alcuni disegni vengono disegnati e tinti più volte per ottenere effetti cromatici diversi.

Un altro metodo utilizzato per creare tessuti batik è la tecnica della tintura al sale. Il sale viene posto nel tessuto e fa evaporare il colorante liquido. Per ottenere i migliori risultati, il tessuto deve essere teso, il che crea strisce di colore. I risultati della tintura al sale sono imprevedibili e difficili da controllare. Non sono meno belli e unici.

Tipi di tessuti batik

Batik interno

Una delle varianti più tradizionali, questo tessuto utilizza toni antichi come il marrone, il blu e il nero. A volte il designer utilizza uno sfondo bianco con motivi cromatici simbolici.

Batik costiero

Batik costiero

Questa variazione proviene da Madura e dal nord di Giava ed è facile da identificare grazie alla vivacità dei colori utilizzati. Trae ispirazione dall'industria marittima della regione, con Pekalongan e Madura che ne producono di più.

Batik sundanese

Il batik sundanese ha generalmente un'influenza blu ed era tradizionalmente tinto con Indigofera , una delle tonalità blu più tradizionali della regione di Giava. Il batik sundanese è anche chiamato batik parahyangan.

Batik di Sumatra

Il batik della regione costiera del nord di Giava è riconoscibile per la sua colorazione con l'argilla. I disegni sono di origine animale o vegetale e, per garantire la saturazione del colore, il tessuto viene messo a bagno nell'argilla per alcuni giorni e poi vengono aggiunti i disegni.

Batik balinese

Batik balinese

La produzione di batik a Bali è considerata contemporanea, poiché esiste solo da poco tempo. I design più recenti spesso non seguono i design tradizionali nello stile e nei modelli, ma utilizzano il processo di resistenza alla cera per creare tessuti molto richiesti che possono essere utilizzati per abbigliamento formale o casual e per tessuti per la casa.

Tessuto Batik fuori dall'Indonesia

Batik malese

Il batik prodotto in Malesia è molto diverso da quello di Giava. Sebbene il processo sia simile, i produttori tendono a applicare il colore con il pennello invece di tingerlo per immersione. Il batik malese tende anche a presentare disegni più significativi e meno complessi, e l'effetto finale è vibrante e di colore chiaro. Sono previsti motivi raffiguranti piante e fiori, evitando immagini di animali ed esseri umani per evitare offese o confusione con l'idolatria.

Batik dello Sri Lanka

L'industria del batik nello Sri Lanka è un'attività turistica molto piccola che mette in mostra i migliori artigiani dell'isola. Ci sono fabbriche più piccole e gallerie più grandi per esporre le creazioni.

Batik cinese

Ancora una volta, questo non è il batik tradizionale, ma la comunità etnica nel sud-ovest della Cina pratica ancora un fiorente mestiere. I disegni tendono ad essere decorativi e vengono creati utilizzando tecniche di tessitura e tintura veloce con cera.

Batik africano

L'introduzione del batik in Africa non è unanime. Alcuni sostengono che gli olandesi lo abbiano importato, mentre altri sostengono che le mummie batik risalgano all'epoca dell'antico Egitto. Oggi, il principale produttore africano di batik è in Nigeria, dove vengono utilizzate le tradizionali tecniche di tintura resistente. In Mali, le tribù utilizzano la resistenza al fango come tecnica di produzione e producono i loro batik per cerimonie nuziali e simboli di dignità.

Tessuto cerato africano

Come riconoscere un vero batik?

Ora abbiamo trattato le basi di cosa sia il batik e i principali tipi di batik. La vera domanda resta: come riconoscere un vero batik fatto a mano? Buone notizie, ci sono alcuni segnali facili da individuare per evitare di acquistare stampe batik “false”. Eccoli !

È reversibile?

Uno dei modi più semplici per determinare l'autenticità di un pezzo di batik è controllarne entrambi i lati. Il tuli batik è reversibile, il che fa parte del suo fascino, poiché entrambi i lati del tessuto presentano gli stessi disegni vivaci.
Quando si realizzano i tuli batik, la cera viene applicata su entrambi i lati e lavorata in modo tale che praticamente non ci sia "fronte" o "retro". Il colore è uniforme su entrambi i lati perché il tessuto viene tinto e immerso in una vasca di tintura. Pertanto, puoi indossare un pareo batik al rovescio e nessuno sarà in grado di notare la differenza!

D'altra parte, il batik stampato passa attraverso la stampante tessile solo su un lato. L'altro lato è quindi molto scolorito e mostra solo discrete ombre dell'inchiostro stampato.

Il vero batik non è perfettamente simmetrico

Per sapere se il tuo batik è stato realizzato utilizzando il processo tradizionale o il moderno processo di stampa di massa, guarda il suo modello. Non dimenticare che i tuli batik sono interamente realizzati a mano. Che si tratti di disegnare il disegno a matita o di ricalcarlo utilizzando un canting, qualcuno disegna a mano le linee di cera sul tessuto.

Naturalmente questo tipo di batik non sarà mai perfetto o completamente simmetrico. È praticamente impossibile raggiungere un elevato livello di precisione perché la mano umana è, di fatto, umana. Ad esempio, verifica se sono presenti elementi incoerenti, come punti o linee di dimensioni diverse. Non importa quanto sia talentuoso l'artigiano, puoi sempre notare la qualità del disegno a mano.

È abbastanza diverso con il batik stampato. Sono realizzati da macchine e, come ci si aspetterebbe, i disegni si ripetono in modo identico. Se il batik è consistente, uniforme e sostanzialmente perfetto, è senza dubbio stampato.

Colori naturali

I colori sono un altro segnale visivo da tenere in considerazione. Le tradizionali tecniche di tuli batik e berretti batik utilizzano coloranti liquidi caldi, che risalgono al VI secolo a Giava. Questi coloranti sono realizzati con elementi naturali come foglie e fiori, risultando in toni terrosi. Questi sono marroni profondi e verdi organici.

Come puoi immaginare, questo non è il caso del batik stampato. Queste macchine utilizzano coloranti chimici e colori artificiali, consentendo loro di creare una gamma di colori vibranti e "innaturali".

Quindi un vero batik fatto a mano sarà più profondo e ricco di colori, non lucido e appariscente. Inoltre, il batik stampato non sbiadisce con i lavaggi, mentre il batik fatto a mano può sbiadire con i lavaggi. Tuttavia, questo conferisce loro una qualità vintage e indossata unica che è davvero bella!

Sembra "organico".

Proprio come i segni precedenti, più fisici, il batik fatto a mano risulta più “organico” al tatto e alla vista. Ciò che intendiamo è che puoi sentire il fascino molto speciale di un vero batik, proprio come faresti con qualsiasi opera d'arte artigianale.

In effetti, tutto ciò che riguarda il vero batik evoca la cultura tradizionale indonesiana. Che si tratti dei coloranti di derivazione naturale, dei disegni disegnati a mano ispirati a disegni autentici o del processo minuziosamente difficile.

Quando guardi un vero tuli batik, ad esempio, puoi quasi immaginare la mano dell'artigiano che traccia ogni linea sul tessuto usando una smussatura. Alcune linee sono spesse, altre sottili. Alcuni sono sbiaditi, altri più audaci. Sono presenti residui di cera. I punti sono disallineati. Non è perfetto. Ma puoi sentire che l'azione dettagliata si riflette nel risultato finale.

Tessuto batik

Il vero batik utilizza la cera

Una delle definizioni di batik è che è realizzato utilizzando un processo di colorazione unico, con una resina di cera per creare i colori. Se un tessuto fantasia non utilizza la cera nella sua fabbricazione, non è batik. E 'così semplice. Sebbene la maggior parte delle persone continui a chiamare batik stampato la varietà stampata, tecnicamente non può essere considerato batik.

Questi disegni possono essere altrettanto belli e "tradizionali", ma non sono in alcun modo autentici. Puoi riconoscere il vero batik fatto a mano se il colore sembra più naturale e l'atmosfera generale è meno perfetta. Inoltre, spesso è utile chiedere al venditore da quale villaggio proviene il tessuto. I veri batik sono spesso il risultato della lavorazione artigianale delle comunità locali.

Puzza di candele accese

Il batik stampato ha un odore simile a qualsiasi altro tessuto stampato. I tessuti realizzati con tecniche di stampa di massa possono trattenere una sorta di odore metallico o alcolico. Ciò testimonia la loro origine industriale.

D'altronde non è l'odore del vero batik! Puoi sentire l'odore della cera che brucia, che è terrosa e persino dolce, se il processo utilizza la cera d'api. Questo odore è particolarmente pronunciato sui batik appena fatti, ma svanisce con il lavaggio.

Rispetto all'olfatto, il vero batik ha anche una consistenza più distinta. Il batik stampato, invece, è generalmente più morbido e senza vita.

Varietà di modelli

Infine, c’è un altro indicatore che può farti sapere se un negozio vende batik stampati o fatti a mano. Si tratta di azioni e varietà. Il batik stampato tende ad avere più stock dello stesso disegno con diverse opzioni di colore. Ciò è possibile perché è sufficiente cambiare solo i coloranti nella macchina da stampa.

Il batik fatto a mano è più unico e generalmente molto limitato. Di solito ci sono solo pochi pezzi dello stesso modello. Anche allora, non sono proprio la stessa cosa e presentano piccole differenze. Le opzioni di colore e motivo del vero batik fatto a mano sono molto più esclusive.

Spero che il contenuto di questo articolo abbia chiarito eventuali domande che potresti aver avuto. Puoi visitare il nostro negozio online di abbigliamento e accessori africani per esprimere la tua gratitudine per il duro lavoro del nostro team. Puoi aggiungere il nostro negozio ai preferiti o iscriverti alla nostra newsletter per essere informato sulle nostre ultime offerte. Puoi anche acquistare il tuo e-book gratuito al 100% per ulteriori informazioni sull'abbigliamento e gli accessori africani. La ringrazio ; A presto !

Livraison et retours
Livraison et retours

Livraison offerte en France (hors DOM-TOM). Les retours sont gratuits pendant 30 jours.

Paiement sécurisé
100% Paiement Sécurisés

Nous utilisons le cryptage SSL pour les paiements sécurisés.

Service client aux petits soins

Besoin d'assistance ? Nous sommes à votre service du lundi au vendredi de 9h à 18h.

Une sélection d'experts

Des vêtements africains fabriqués par une équipe de passionnés depuis plus de 20 ans.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.