10% de réduction avec le code ELEGANCE10
Livraison gratuite en France métropolitaine.
L'élégance maintenant. Payer plus tard avec Klarna.

Une question ? contactez-nous : afroelegance.france@gmail.com

Cos'è Bogolan?

Cos'è Bogolan?

Riepilogo

  1. Cos'è il bogolan?
  2. Storia e origine del bogolan
  3. Fare bogolan
  4. Significato di colori, motivi e simboli
  5. Il bogolan moderno
  6. Il bogolan e la moda
  7. Come lavare il tuo bogolan?

Conclusione

Cos'è il bogolan?

Il bogolan maliano è uno dei tessuti africani artigianali più riconosciuti e distintivi al mondo. Questo tessuto, i cui toni contrastanti dal crema e ocra al nero/marrone o al blu indaco sono sorprendenti e drammatici, ha molte applicazioni e usi. Più recentemente, è stato adottato come simbolo dell'identità culturale maliana .

Chiamato Bogalanfini (termine Bambara) o Bogolan (terminologia moderna per un tessuto contemporaneo), questo tessuto è un tessuto di cotone maliano fatto a mano che è stato tradizionalmente tinto con fango fermentato in un processo lungo e complesso che richiede molto lavoro. Il tessuto veniva tradizionalmente realizzato dal popolo Bamana che vive a est e a ovest di Bamako, ma il tessuto migliore proviene dalla regione di Beledougou, dove si ritiene abbia avuto origine fin dal XII secolo.

tessuto bogolano
Il centro di produzione è San ed è qui che si trovano i tessuti di altissima qualità, tessuti dagli uomini in strisce strette che vengono poi cucite e tinte dalle donne del paese. La decorazione viene eseguita da uomini o donne e il processo può durare settimane . In genere, 6 strisce di tessuto semplice tessuto a mano vengono cucite insieme, da cimosa a cimosa, per produrre l'oggetto più grande noto come tessuto bogalanfini (5 se ci sono bordi).

Questo tessuto era un elemento importante della vita, spesso incorporato in tappe importanti ed eventi sacri . Storicamente indossato dalle donne tribali come indumento avvolgente, come una gonna o uno scialle, significava eventi importanti e di transizione come dopo la circoncisione femminile, prima del matrimonio, del parto e infine come sudario.

Gli uomini la indossavano anche come tunica o camicia da caccia, come questo pezzo storico mostrato sopra. Queste tuniche erano talvolta tinte di rosso per servire come mimetizzazione nelle regioni desertiche. Anche amuleti e accessori in pelle venivano indossati come portafortuna.

Per saperne di più sul tessuto cerato , clicca qui.

Storia e origine di Bogolan

Le radici etimologiche di Bogolanfini sono Bambara , la lingua parlata dal popolo Bamana del Mali, e deriva da tre parole. “ logo ” che significa fango/terra, “ lan ” che significa mezzo e “ fini ” che significa stoffa. Si tratta di una tradizione antica, ma la natura fragile e deperibile del tessuto rende praticamente impossibile risalire alle sue origini.

storia bogolana

I disegni verranno allineati (orizzontalmente, verticalmente, bordo) in base al loro utilizzo finale. I disegni vanno oltre l'estetica poiché sono tradizionalmente basati su simboli e motivi culturali e sono pieni di significato, facendo riferimento ad animali, religione, eventi culturali e storici, storie tribali e mitologie.

Grazie al messaggio unico di ogni tessuto e al processo di resa manuale, non esistono due pezzi di tessuto uguali: ci sono così tanti aspetti diversi nella lavorazione artigianale della produzione di questo tessuto.

Man mano che molti paesi africani ottennero l’indipendenza, l’orgoglio nazionale per l’artigianato tradizionale aumentò in modo significativo. Gli sviluppi sociali e politici negli Stati Uniti hanno suscitato interesse per i tessuti africani e per l'identità culturale "ritorno alle origini".

Tessuto cerato africano
La popolarità di questi tessuti si estese anche alla moda e nel 1979 un giovane designer maliano, Chris Seydou (il padre della moda africana), incluse gli involucri di bogolan nella sua collezione a Parigi. Da quel momento in poi, fabbriche e imprese commerciali iniziarono a stabilirsi in Mali e questi tessuti furono prodotti su scala più ampia per un uso più materialistico.

Fare bogolan

Filare, tessere e cucire sono attività legate al genere. Le donne filano a mano il cotone coltivato localmente, mentre gli uomini continuano il processo tessendo il filo non tinto in strisce lunghe ma strette utilizzando un telaio manuale a doppia elica. Quindi cuciono insieme le strisce, bordo a bordo, per produrre tessuti di grandi dimensioni che possono essere utilizzati come indumenti per entrambi i sessi.

produzione bogolana

Il risultato finale si chiama finimougou, che viene prelavato e restretto per essere utilizzato così com'è o per la tintura nell'elaborato processo che caratterizza bogalanfini. Questo tessuto verrà imbevuto di un liquido marrone che verrà colorato dalle foglie dell'albero n'gallama, donando al tessuto una caratteristica base gialla forte.

finimougou

Il colore giallo non appare nell'oggetto finito, ma contribuisce in modo significativo al processo, fungendo da fissativo per i colori futuri... l'acido tannico del tè si combina con l'ossido di ferro del fango per creare il familiare marrone scuro/ colore di sfondo nero che associamo a bogolanfini.

Tessuti gialli che si asciugano al sole

Dopo che il tessuto si è asciugato, si disegnano i disegni utilizzando una spatola di ferro appuntita, un bastoncino o una piuma, e lo spazio negativo viene ricoperto con fango fermentato finché non diventa grigio.

Bogolano tradizionale

Il disegno sarà chiaro (giallo) su sfondo scuro. Quando il fango sarà asciutto, verrà lavato via e il processo verrà ripetuto più e più volte fino a raggiungere la profondità di tono desiderata sullo sfondo.

processo bogolano

Alcune tribù preferiscono i toni della terracotta o del rosso e le donne usano una miscela di foglie, radici e corteccia per ottenere toni ricchi, che vanno dalla terra bruciata all'arancione.

Le restanti aree gialle vengono poi sbiancate per riportare il tessuto al suo colore originale, non tinto. Queste zone vengono dipinte con una sostanza composta da arachidi macinate, soda caustica, crusca di miglio e acqua, che conferisce loro un colore marrone chiaro. Dopo il lavaggio, circa una settimana dopo, il disegno, un tempo giallo, risulta sbiancato e bianco puro, in netto contrasto con lo sfondo scuro.

Motivo di fango stampato su abiti bogolan

Le versioni moderne del tessuto in terracotta africana utilizzano un tipo di processo completamente diverso. Il tessuto è tinto con una soluzione di foglie e corteccia dell'albero M'Peku, ottenendo tonalità ruggine profonde.

È possibile dipingere sopra disegni in bianco e nero e talvolta viene utilizzato anche uno stencil, sia per il disegno con il fango che per quello con la vernice.

Significato di colori, motivi e simboli

C'è un linguaggio simbolico in questi disegni e il significato di questi simboli è strettamente custodito dalle donne tribali. Questa conoscenza dà loro un certo prestigio all'interno della loro società. Si ritiene che i disegni siano intrisi di proprietà magiche e terapeutiche, conferendo loro una forza vitale propria, chiamata nyama, che detiene sacri poteri di protezione.

Alcune donne hanno le proprie miscele, utilizzando diverse specie di piante per comporre le tinture utilizzate, principalmente bianco, rosso (terracotta) e nero.

  • Il bogolanfini bianco è associato sia alla morte che alla purezza. Le spose indossano questi manti durante la cerimonia nuziale, ma il bianco viene utilizzato anche come sudario per entrambi i sessi.
  • Il bogolanfini rosso viene indossato dalle giovani donne durante l'escissione e il periodo di isolamento che segue.
  • Il bogolanfini nero è il tessuto colorato più comune e viene utilizzato più in generale.

i colori del bogolan

Bogolanfini è un tessuto molto particolare e molto “africano”. Forti motivi geometrici o naturali, colori della terra come ocra, terracotta e carbone, tessuto di cotone spesso e robusto, tessuto a mano con cuciture rilegate manualmente... tutto parla di patrimonio, cultura e tradizione.

I simboli utilizzati nei disegni di questi splendidi tessuti possono essere interpretati sulla base di conoscenze tramandate di generazione in generazione, di madre in figlia.

Il Bogolan moderno

Oggi i tessuti bogolan sono ampiamente esportati dal Mali e utilizzati nella moda, nell'arredamento, negli interni e nella decorazione. Dal punto di vista del design e dei colori, il tessuto è molto attraente e adatto a molte applicazioni nel campo dell'interior design e della moda.

Naturalmente, la versione autentica e tradizionale viene ancora prodotta e vi è una crescente preoccupazione per l’impatto della domanda di una versione più commerciale sul futuro della produzione di questi tessuti tradizionali. Soprattutto perché i membri delle tribù che detengono la conoscenza sono sempre meno numerosi. D'altro canto, l'apertura del processo a un mercato più ampio ha avuto un impatto significativo sulla diffusione dell'apprezzamento del tessuto e ha reso il patrimonio più rilevante per la società odierna.

cuscino bogolan

Cuscini, plaid, tovaglie, copriletti, tessuti per tappezzeria... i tessuti bogolan possono essere applicati a molte opzioni di decorazione. Uno sfondo non tinto con una stampa unica con un motivo meno complicato e ripetitivo è particolarmente attraente per un look più contemporaneo per tappezzerie e plaid. Le cuciture naturali realizzate a mano sono ancora presenti, conferendo loro un livello di autenticità apprezzato dai consumatori moderni.

Il bogolan e la moda

Considerato da alcuni il fondatore del design africano, il maliano Chris Seydou (1949-1994) introdusse i bogalanfini negli anni '80 e all'inizio degli anni '90, ma dovette ridisegnare i modelli per dare loro una forma ripetitiva adatta ai suoi vestiti.

È così che iniziò a semplificare i tessuti, cosa che fece ad Abidjan, in Costa d'Avorio, nel 1981, prima ordinando tessuti stampati a mano e poi creando fabbriche in grado di produrre ciò di cui aveva bisogno per realizzare le sue giacche, minigonne, cappelli e capi firmati. cappotti, come puoi vedere qui sotto...

abbigliamento bogolano

Al giorno d'oggi viene utilizzato in modo molto più vistoso con motivi ripetuti più grandi o anche con interpretazioni moderne di disegni stampati. Viene comunemente utilizzato per realizzare borse, valigie, giacche e molti altri articoli di abbigliamento in stile etnico.

Come lavare il tuo bogolan?

Prima di lavare il panno fango, scegli attentamente il sapone o il detersivo. Evitare l'uso di prodotti chimici aggressivi, che possono avere un effetto negativo sul tessuto. Scegli un detersivo delicato e, per sicurezza, provalo prima su un piccolo pezzo di tessuto per assicurarti che sia adatto al lavoro da svolgere.

Hai due opzioni per il lavaggio: in lavatrice o a mano. Il mudcloth è facile da lavare a mano, a patto di trattare il tessuto con cura. Lavarlo sempre in acqua fredda, non calda. Se noti che l'acqua diventa scura quando lavi a mano, non preoccuparti; Questo è un fenomeno normale.

Quando lavi in ​​lavatrice, fai attenzione alle impostazioni che scegli. Scegli sempre l'acqua fredda e il ciclo delicato. Inoltre, non mettere il tessuto bogolan così com'è nella macchina. Mettilo prima in una borsa per biancheria intima, poi mettilo nella macchina. Il lavaggio in lavatrice prevede un'ulteriore fase di manutenzione, che prevede la pulizia dell'interno della macchina al termine del processo. Con un risciacquo veloce puoi lavare un altro lotto di vestiti senza problemi.

Dopo il lavaggio, puoi asciugare il tessuto appendendolo, stendendolo o stirandolo a vapore. Se usi un ferro da stiro a vapore, fai molta attenzione. Utilizzare il ferro solo con l'impostazione del cotone per evitare di danneggiare il panno di fango.

Spero che il contenuto di questo articolo abbia chiarito eventuali domande che potresti aver avuto. Puoi visitare il nostro negozio online di abbigliamento e accessori africani per esprimere la tua gratitudine per il duro lavoro del nostro team. Puoi aggiungere il nostro negozio ai preferiti o iscriverti alla nostra newsletter per essere informato sulle nostre ultime offerte. Puoi anche acquistare il tuo e-book gratuito al 100% per ulteriori informazioni sull'abbigliamento e gli accessori africani. La ringrazio ; A presto !

Livraison et retours
Livraison et retours

Livraison offerte en France (hors DOM-TOM). Les retours sont gratuits pendant 30 jours.

Paiement sécurisé
100% Paiement Sécurisés

Nous utilisons le cryptage SSL pour les paiements sécurisés.

Service client aux petits soins

Besoin d'assistance ? Nous sommes à votre service du lundi au vendredi de 9h à 18h.

Une sélection d'experts

Des vêtements africains fabriqués par une équipe de passionnés depuis plus de 20 ans.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.