10% de réduction avec le code ELEGANCE10
Livraison gratuite en France métropolitaine.
L'élégance maintenant. Payer plus tard avec Klarna.

Une question ? contactez-nous : afroelegance.france@gmail.com

Che tipo di vestiti indossano le persone in Sud Africa

Che tipo di vestiti indossano le persone in Sud Africa

La vibrante diversità degli abiti e degli stili tradizionali sudafricani riflette accuratamente la storia unica del paese, caratterizzata da una miscela unica di culture, gruppi etnici e religioni. Questo articolo è un'introduzione all'abbigliamento tradizionale sudafricano . Siediti e scopri i sette punti salienti dell'abbigliamento tradizionale sudafricano.

Riepilogo

  1. Indiani sudafricani
  2. Capo Malese
  3. Xhosa
  4. Zulù
  5. Tsonga (Shangaan)
  6. Ndembele
  7. Venda

Conclusione

Indiani sudafricani

Sud Africa indiano

Sapevi che la città di Durban è la più grande città indiana fuori dall'India?
Gli indiani sudafricani , che costituiscono una minoranza, sono cittadini e residenti del Sud Africa che discendono da migranti provenienti dall'India coloniale (Asia meridionale) tra la fine del XIX secolo e l'inizio del XX secolo.

Gli abiti tradizionali indiani , come i bellissimi " sari " e "sherwani" ricamati, di solito hanno un posto di rilievo nell'abbigliamento degli indiani sudafricani, che hanno preservato il loro patrimonio culturale nel corso degli anni. È vero che gli abiti tradizionali indiani sono solitamente riservati alle cerimonie tradizionali come matrimoni, funerali, ecc. L'abbigliamento occidentale, tuttavia, viene indossato quotidianamente.

Capo Malese

I Cape Malays sono un altro gruppo etnico minoritario emigrato in Sud Africa dal sud-est asiatico durante la tratta degli schiavi. A Cape Town, la comunità Cape Malay è prevalentemente musulmana. Come gli indiani sudafricani, i malesi del Capo indossano principalmente abiti occidentali nella vita di tutti i giorni e i loro abiti tradizionali nella moschea, nella madrassa e per le celebrazioni speciali.

Xhosa

Il codice di abbigliamento del popolo Xhosa può essere descritto come piuttosto complesso ed è fortemente influenzato dai riti di passaggio e dallo status sociale di una persona.

Gli abiti e gli accessori di una donna riflettono generalmente le diverse fasi della sua vita. L'abbigliamento tradizionale Xhosa è costituito da gonne lunghe e grembiuli in tessuti splendidamente stampati o ricamati. Elaborate collane di perline, chiamate "ithumbu", vengono indossate intorno al collo, insieme a braccialetti e cavigliere di perline. L’“iqhiya” o velo è tradizionalmente indossato dalle donne sposate. Per completare l'insieme, si indossano mantelli o coperte ricamate intorno alle spalle.

Secondo la tradizione, gli uomini Xhosa svolgono il ruolo di guerrieri, cacciatori e pastori e, come tali, la pelle degli animali costituisce una parte importante del loro abbigliamento tradizionale. Nelle occasioni speciali indossano gonne ricamate e un panno rettangolare sulla spalla sinistra, oppure una tunica e collane di perle.

Uomo boubou africano

Zulù

Proprio come le donne Xhosa, le donne Zulu indossano abiti diversi a seconda delle fasi della loro vita. Una giovane donna single ha i capelli corti e indossa solo una corta gonna di canna, decorata con perle. Una donna fidanzata indossa lo stesso abito, ma con il petto coperto e i capelli folti.

Una donna sposata, invece, deve coprire tutto il corpo per indicare che si sta parlando di lei. Indossa una gonna di spessa pelle bovina, ammorbidita con grasso animale e carbone. Tradizionalmente, le donne si coprivano il seno con un panno, ma oggi indossano gilet di cotone o reggiseni di perline, oltre a collane di perline. L'ornamento più emblematico è il cappello di forma circolare fatto di erba e cotone chiamato "izicolo", indossato dalle donne sposate.

L'abbigliamento maschile tradizionale è costituito da pelli di animali e piume; il tipo di pelle indica lo stato della persona che li indossa. Ciuffi di coda di mucca ("amashoba") vengono indossati sulla parte superiore delle braccia e sotto le ginocchia per far sembrare la persona più larga di quanto non sia.

Il grembiule indossato dagli uomini per coprire le natiche si chiama "ibheshu"; è realizzato in pelle di vitello, quindi morbida e facile da lavorare. È disponibile in due diverse lunghezze: i giovani ne indossano una che arriva fino al ginocchio, perché è più pratica per combattere, cacciare e ballare; gli uomini più anziani indossano quelli lunghi fino alle caviglie, poiché non amano queste attività.

Tsonga (Shangaan)

Tsonga

Derivato dalla tribù Zulu, la tribù Tsonga-Shangaan si trova principalmente nel Mozambico meridionale e nelle province settentrionali del Sud Africa. Tradizionalmente, gli uomini Tsonga sono vestiti con pelli di animali, mentre le donne indossano perline e gonne arricciate colorate chiamate "xibelani".

Ndembele

La tribù Ndembele è nota per i suoi abiti colorati e intricati realizzati con perline. Le donne Ndebele indossano principalmente grembiuli. Le ragazze indossano piccoli grembiuli di perline, mentre le ragazze più grandi indossano "isiphephetu", un grembiule di perline donato loro dalla madre, e "isigolwani", spessi cerchi di perline indossati intorno al collo, alle braccia, alle gambe e alle dimensioni.

Le donne sposate indossano grembiuli più lunghi, realizzati in pelle indurita, riccamente decorati con motivi geometrici. Indossano anche "isigolwani" e anelli di rame chiamati "idzilla" intorno al collo, alle caviglie e alle braccia. Le ragazze e le donne non sposate tradizionalmente non si coprono il petto, mentre le donne sposate coprono la parte superiore del corpo con coperte a strisce multicolori o con motivi di perline.

Gli uomini Ndebele indossano grembiuli di pelle di animale e pettorali di perline o "iporiyana" che pendono dal collo. L'“iporiyana” è simbolo di virilità e viene offerto al giovane dal padre dopo la sua iniziazione. Vengono indossate anche fasce e cavigliere di pelle di animale, oltre a un mantello.

Venda

Le ragazze Venda indossano tradizionalmente uno "shedo", un piccolo grembiule che copre la zona pubica. Quando le ragazze sviluppano il seno, indossano una "nwenda" in vita o attorno a una spalla, realizzata in un tessuto a righe dai colori vivaci. Indossano anche collane di perline, braccialetti e fasce per la testa.

I ragazzi e gli uomini Venda indossano tradizionalmente un perizoma chiamato "tsindi". Lo “tsindi” è un pezzo triangolare di pelle di animale che copre la parte anteriore, fatto passare tra le gambe e legato dietro. Nella stagione fredda indossavano anche un mantello sulle spalle. Oggi, gli uomini Venda indossano spesso camicie in tessuto "nwenda" con pantaloni.

Spero che il contenuto di questo articolo abbia chiarito eventuali domande che potresti aver avuto. Puoi visitare il nostro negozio online di abbigliamento e accessori africani per esprimere la tua gratitudine per il duro lavoro del nostro team. Puoi aggiungere il nostro negozio ai preferiti o iscriverti alla nostra newsletter per essere informato sulle nostre ultime offerte. Puoi anche acquistare il tuo e-book gratuito al 100% per ulteriori informazioni sull'abbigliamento e gli accessori africani. La ringrazio ; A presto !

Livraison et retours
Livraison et retours

Livraison offerte en France (hors DOM-TOM). Les retours sont gratuits pendant 30 jours.

Paiement sécurisé
100% Paiement Sécurisés

Nous utilisons le cryptage SSL pour les paiements sécurisés.

Service client aux petits soins

Besoin d'assistance ? Nous sommes à votre service du lundi au vendredi de 9h à 18h.

Une sélection d'experts

Des vêtements africains fabriqués par une équipe de passionnés depuis plus de 20 ans.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.