10% de réduction avec le code ELEGANCE10
Livraison gratuite en France métropolitaine.
L'élégance maintenant. Payer plus tard avec Klarna.

Une question ? contactez-nous : afroelegance.france@gmail.com

Chris Seydou, il padre della moda africana

Chris Seydou, il padre della moda africana

I giovani designer africani stanno lasciando il segno nel settore creativo ed è difficile ignorarli. Dalla moda al design tessile, i giovani designer neri stanno stabilendo un nuovo standard nel settore del design, pur disponendo di un importante mercato internazionale in cui esportano la loro arte. In questa edizione di Designer Spotlight, ripercorriamo le origini di questo fenomeno. In questo articolo presenteremo Chris Seydou e spiegheremo perché è chiamato il padre della moda africana.

Riepilogo

  1. Chi è Chris Seydou?
  2. La brillante carriera di Chris Seydou come designer
  3. Trasformare i modelli tradizionali: il fenomeno Bogolan
  4. Alcuni dei suoi design accattivanti

Conclusione

Chi è Chris Seydou?

Chris Seydou è nato Seydou Nourou Doumbia il 18 maggio 1949 ed è morto il 4 marzo 1994. Era uno stilista maliano noto per il suo uso di tessuti maliani, in particolare bogolanfini (fango).
Seydou è nato a Kati, nella regione di Koulikoro in Mali, e ha trascorso parte della sua infanzia a Ouagadougou (oggi capitale del Burkina Faso) prima di tornare a Kati con sua madre nel 1963. Fin dall'infanzia, ha iniziato a disegnare e creare abiti per bambole. Ma nel 1965 fece apprendistato presso il sarto Cheickene Camara a Kati. Tornò a Ouagadougou nel 1967 e aprì la sua prima sartoria.

Nel 1981, Seydou si trasferisce ad Abidjan dove crea il marchio Chris Seydou. Seydou ha creato giacche e minigonne in stile occidentale utilizzando modelli e materiali tradizionali africani per il nuovo marchio, che ha promosso negli Stati Uniti, in Europa e nelle città dell'Africa occidentale. I modelli si distinguono per l'uso innovativo del bogolanfini , un tradizionale tessuto tinto nel fango. Nel 1990, Seydou andò in Mali e divenne amico di Alpha Oumar Konaré , il futuro presidente del paese.

La brillante carriera di Chris Seydou come designer

Chris è ampiamente considerato il “ padre della moda africana ”. Inizia il suo lavoro ispirandosi al concetto di sartoria africana. Nel 1969, Abidjan era in prima linea nel design della moda africana e Seydou ottenne un grande successo lì, creando abiti per molte delle donne ricche e potenti della città.

Dal 1972, Seydou trascorre sette anni a Parigi studiando la moda europea. A Parigi incontra altri artisti e stilisti africani con i quali fonda l'African Ready-to-Wear Federation, un'organizzazione destinata a promuovere gli stilisti africani sulla scena internazionale.

Seydou è anche uno dei tre fondatori della Federazione Internazionale della Moda Africana. La Federazione continua ad essere un importante punto d'incontro per i creatori africani. Seydou ha scoperto che le sue opere piacevano alle donne africane che cercavano abiti di "moda occidentale", mentre le donne europee ammiravano il suo "esotismo". Queste donne acquistavano le sue opere non perché fosse africano, ma perché "aggiungeva un senso africano" alle sue creazioni, come ha detto Seydou in un'intervista.

Uomo boubou africano

Trasformare i modelli tradizionali: il fenomeno Bogolan

Il lavoro di Seydou con il bogolan e altri tessuti indigeni illustra il delicato equilibrio che molti designer non occidentali trovano tra la cultura locale e i mercati globali. Invece di mantenere le tradizioni locali, Seydou ha lavorato per rendere i tessuti maliani rilevanti per il design attuale. Il suo lavoro con bogolan dimostra il valore culturale dei tessuti.

Alcune parti del tessuto sono state modificate, aggiornate o rimosse da Seydou, mentre altre sono state preservate. Per descrivere se stesso e il suo lavoro, Chris Seydou ha detto:

"Sono un designer moderno che capisce di cosa sono capace e come eseguirlo. Bogolan può servire come base culturale per il mio lavoro."

Uno dei cambiamenti più significativi apportati al bogolan è stata la densità dei suoi motivi, poiché il tessuto presenta tipicamente una gamma di motivi unici. Seydou ha trovato incredibilmente difficile tagliare e creare un capo con questo tessuto, poiché non esistono due pezzi uguali.

Una delle iniziative bogolan più famose e importanti di Seydou è stata la sua collaborazione nel 1990 con Industrie Textile du Mali, un'azienda manifatturiera tessile con sede a Bamako, per la quale ha sviluppato e venduto un tessuto ispirato al bogolan nel 1990-1991. La morte di Seydou nel 1994, all'età di 45 anni, sconvolse i settori della moda, dell'arte e della cultura popolare nell'Africa occidentale e oltre. Molti lo considerano il fondatore della moda africana.

Alcuni dei suoi design accattivanti

L'uso massiccio di stampe africane è ciò che distingue il lavoro di Seydou da quello dei suoi colleghi dell'epoca. Ha elevato lo status della stampa africana e non esistono due dei suoi disegni uguali. Scopri alcune delle sue creazioni più iconiche.

Progettazione n. 1

design_chris_seydou

Chris Seydou ha disegnato questo modello Bongola in modo esotico. Questo è un abito completo che mette in mostra lo splendore del patrimonio africano. Come mostrato nella foto, questo modello si indossa al meglio con accessori in stile afro .

Disegno n.2

design_chris_seydou

Shade Thomas-Fahm , un altro stilista africano, indossa uno dei modelli di Chris Seydou in segno d'onore. Questo semplice modello maliano si adatta a tutte le forme del corpo e Shade ha scelto il look da mamma sexy.

Disegno n.3

design_chris_seydou

Il prossimo nella nostra lista è questo capolavoro della collezione Mudcloth di Melodia. Realizzato con i modelli Bongolanfini di Chris Seydou, è molto "afro". I pantaloni stile jogger contengono motivi che si abbinano perfettamente alla camicia semplice. Inoltre, l'outfit è completato da una sciarpa e scarpe con fantasia afro.

Disegno n.4

design_chris_seydou

Il Bongolanfini di Chris Seydou si sta adattando ad una nuova miscela e questa foto lo mostra perfettamente. Negli anni '60 e '70, quando Chris Seydou rese popolare questo modello, era un capo strettamente tradizionale. Oggi i giovani lo indossano per apparire cool.

Conclusione

Chris Seydou ha lavorato instancabilmente per far conoscere la moda africana. Oggi il suo lavoro è ripreso da creatori contemporanei e l'Africa è riconosciuta in tutto il mondo. I suoi sforzi e sacrifici hanno permesso anche di globalizzare le sue stesse creazioni, i Bogolan. Chi pensi che dovrebbe essere il nostro prossimo designer? Fateci sapere nei commenti.

Spero che il contenuto di questo articolo abbia chiarito eventuali domande che potresti aver avuto. Puoi visitare il nostro negozio online di abbigliamento e accessori africani per esprimere la tua gratitudine per il duro lavoro del nostro team. Puoi aggiungere il nostro negozio ai preferiti o iscriverti alla nostra newsletter per essere informato sulle nostre ultime offerte. Puoi anche acquistare il tuo e-book gratuito al 100% per ulteriori informazioni sull'abbigliamento e gli accessori africani. La ringrazio ; A presto !

Livraison et retours
Livraison et retours

Livraison offerte en France (hors DOM-TOM). Les retours sont gratuits pendant 30 jours.

Paiement sécurisé
100% Paiement Sécurisés

Nous utilisons le cryptage SSL pour les paiements sécurisés.

Service client aux petits soins

Besoin d'assistance ? Nous sommes à votre service du lundi au vendredi de 9h à 18h.

Une sélection d'experts

Des vêtements africains fabriqués par une équipe de passionnés depuis plus de 20 ans.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.