10% de réduction avec le code ELEGANCE10
Livraison gratuite en France métropolitaine.
L'élégance maintenant. Payer plus tard avec Klarna.

Une question ? contactez-nous : afroelegance.france@gmail.com

Fela Kuti: il padre dell'afrobeat

Fela Kuti: il padre dell'afrobeat

Riconoscibile per i suoi audaci ritmi jazz e funk, gli assoli strumentali e la musica highlife, Afro Beat gettò le basi per quello che sarebbe diventato AfroBeats e ci diede artisti come Wizkid, Tiwa Savage e Burna Boy. L'uomo che ha coniato il termine afrobeat ed è considerato il padre di questo genere è Fela Kuti. Fela Kuti era un artista e attivista nigeriano che non aveva paura di usare la sua voce per sfidare l'autorità e fu pioniere di un suono africano distinto. La musica e lo stile di Fela sono senza compromessi, più grandi della vita, e ispireranno gli artisti per anni dopo la sua morte.

Riepilogo

  1. La storia di Fela Kuti
  2. La nascita dell'afrobeat

Conclusione

La storia di Fela Kuti

Fela Kuti è nata Olufela Olusegun Olutotun Ransome-Kuti nel 1938, in Nigeria. Fela è nata in una famiglia che coltivava la difesa e la creatività. I membri della sua famiglia, come sua madre, hanno avuto una notevole influenza sulla sua musica e sulla sua ideologia. La madre di Fela, il capo Funmilyao Ransome-Kuti, era un'attivista femminista nel movimento anticoloniale. A quel tempo, la Nigeria era una colonia inglese e il capo Funmilyao era un importante suffragista e membro del movimento indipendentista nigeriano. Il padre di Fela era il Rev. Israel Oludotun Ransome-Kuti, un sacerdote anglicano e ministro della scuola. Il Rev. Israel è stato il primo presidente dell'Unione degli insegnanti della Nigeria, un'unione che mirava a migliorare le condizioni economiche degli insegnanti e offrire idee dal punto di vista di un educatore sulle opportunità educative del paese.

Fela Kuti

Fela aveva altri due fratelli che finirono per diventare entrambi medici, e quella fu la strada inizialmente scelta da Fela. Andò a Londra nel 1958 con l'intenzione di studiare medicina, ma si rese conto che la sua vocazione era altrove. Così Fela si iscrisse al Trinity College of Music, dove imparò a suonare diversi tipi di strumenti. Durante gli studi, ha fondato la sua band, Koola Lobitos, che suonava una fusione di jazz e musica highlife. Il gruppo gli permette di sperimentare nuove sonorità e stili, che riscuotono successo per diversi anni. Tuttavia, il desiderio di tornare a casa era ancora presente e Fela tornò in Nigeria nel 1963. Lì riformò il gruppo Koola Lobitos mentre lavorava come produttore radiofonico per la Nigerian Broadcasting Corporation.

La nascita dell'afrobeat

Mentre lavora come produttore radiofonico, continua a fare musica e a intrecciare generi che creano un suono mai sentito prima. Sempre alla ricerca di ispirazione, Fela si è recato in Ghana. Fu lì che coniò il termine Afrobeat per descrivere la sua musica. La sua musica è una fusione di musica tradizionale yoruba, jazz, highlife, funk e calypso. Il suono era unico e potente, ma anche calmante, poiché penetrava nelle ossa e risvegliava lo spirito. Fela portò con sé il suo nuovo genere negli Stati Uniti nel 1969, dove trascorse dieci mesi. Il suo soggiorno negli Stati Uniti ha avuto un enorme impatto su di lui, poiché è stato presentato al movimento Black Power attraverso Sandra Izsadore, un membro del Black Panther Party. Il tempo trascorso a Los Angeles ha alimentato gran parte delle sue opinioni politiche, che si sono tradotte nel tono e nella direzione della sua musica. Fela ribattezzò la sua band Nigeria '70 mentre era negli Stati Uniti, poi Afrika '70 al suo ritorno in Nigeria.

Fela iniziò ad assumere una posizione più politica nella sua musica al suo ritorno in Nigeria. Ha creato la Repubblica di Kalakuta, che fungeva da rifugio, studio di registrazione e comune indipendente dallo stato nigeriano. Fela fondò anche una discoteca presso l'Empire Hotel, chiamata Afrika Shrine, dove si esibiva spesso nelle tradizionali cerimonie yoruba. Il club e la Repubblica di Kalakuta diventano leggendari per le loro esibizioni in serie, la loro musica unica e diventano sempre più una voce di dissenso per il governo. Fela diventa una forza e cambia il suo nome in Anikulapo, che significa "colui che porta la morte in tasca", che può essere interpretato come qualcuno che ha il controllo del proprio destino. Tuttavia, la sua popolarità tra la gente non si rifletteva nel governo in carica e Kalakuta fu oggetto di numerose incursioni.

Uomo boubou africano

L'animosità nei confronti di Fela raggiunse il culmine quando pubblicò l'album Zombie with Afrika '70 nel 1977. L'album era un attacco brutale e non filtrato ai soldati nigeriani, che paragonava agli zombi, deridendoli per aver eseguito gli ordini indipendentemente dalle terribili conseguenze. Il governo ha risposto con un massiccio e brutale raid su Kalakuta. 1.000 soldati invadono la comune ed entrano con la forza, picchiando e violentando le persone. L'anziana madre di Fela viene lanciata da una finestra al piano di sopra e in seguito muore per le ferite riportate. Lo stesso Fela fu picchiato a morte e la città fu rasa al suolo.

Lo spirito di Fela non poteva essere spezzato e formò un partito politico di breve durata, il Movimento del Popolo (MOP). Gli ideali del partito sono molto vicini a quelli di Fela, poiché predica il panafricanismo e il nkrumahismo. Ha continuato a denunciare i fallimenti del governo nella sua musica, abbandonando ITT (International Thief Thief), che si concentrava sull'impatto negativo delle multinazionali sull'Africa. Anche il processo contro Fela da parte del governo continuò e nel 1984 fu arrestato e incarcerato per contrabbando di valuta. Diversi gruppi per i diritti umani, tuttavia, hanno sottolineato che il suo arresto era motivato politicamente ed è stato rilasciato dopo due anni.

Fela ha continuato a fare musica fino alla sua morte nel 1997 per complicazioni legate all'AIDS. Anche anni dopo la sua morte, la sua presenza è ancora sentita nella musica oggi. Ha lasciato un'eredità stravagante che è cresciuta solo con il tempo.

Spero che il contenuto di questo articolo abbia chiarito eventuali domande che potresti aver avuto. Puoi visitare il nostro negozio online di abbigliamento e accessori africani per esprimere la tua gratitudine per il duro lavoro del nostro team. Puoi aggiungere il nostro negozio ai preferiti o iscriverti alla nostra newsletter per essere informato sulle nostre ultime offerte. Puoi anche acquistare il tuo e-book gratuito al 100% per ulteriori informazioni sull'abbigliamento e gli accessori africani. La ringrazio ; A presto !

Livraison et retours
Livraison et retours

Livraison offerte en France (hors DOM-TOM). Les retours sont gratuits pendant 30 jours.

Paiement sécurisé
100% Paiement Sécurisés

Nous utilisons le cryptage SSL pour les paiements sécurisés.

Service client aux petits soins

Besoin d'assistance ? Nous sommes à votre service du lundi au vendredi de 9h à 18h.

Une sélection d'experts

Des vêtements africains fabriqués par une équipe de passionnés depuis plus de 20 ans.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.